La nuova Ducati Panigale V4

La nuova rossa promette grande potenza e importanti novità, vediamo cosa offre nel seguente articolo.

L’inizio di una nuova era

Ogni lancio di una nuova Ducati è ormai un evento nazionale se non mondiale, con la Panigale V4 ancora di più. L’azienda di Borgo Panigale infatti con questa moto segna un altro punto di riferimento nella storia automobilistica, una vera game changer, la prima grande serie con un motore a 4 cilindri, proprio come fecero con la 916 nel ’93.

Caratteristiche

Lanciata sul gran circuito di Valencia, mentre tutti si aspettavano la sua comparsa a Cheste, la Ducati Panigale V4 si presenta come un mostro di potenza, 214 CV per spingere come mai prima e ribadire il motto Ducati “il re è il motore”.

Il livello di elettronica è strabiliante, la guida che ne consegue è semplice e lineare, un vero gioiello di ingegneria che riesce a sfruttare al massimo la potenza del motore, trasformando la moto in una freccia elegante che quasi vola sul tracciato.

Sintetizzando il motore Desmosedici Stradale con i 4 cilindri a 90° è il discendente diretto della MotoGP. Con solo 2 kg di peso in più rispetto al motore 2 cilindri mantiene la stessa dimensione nei pistoni, stesso albero controrotante e stessa distribuzione desmodromica.

Diversi materiali ma stesso concetto dietro questo mostro di potenza che raggiunge il record di categoria per un motore Euro4 sfoggiando 214 CV a 13000 giri e una coppia di 124 Nm.

La moto, studiata per un facile utilizzo, adotta una cilindrata particolare, 1103 cmc, adottando una corsa più lunga che produce un’erogazione più “comoda e morbida”.

L’idea

La Panigale V4 nasce dal concetto di semplicità e comfort di guida, distaccandosi dalle versioni precedenti. Tutto viene gestito da chips interni, a partire dalla trazione fino all’impennata, restituendo una guida fluida e confortevole.

Per leggere di più vai

su questo sito