Motocarri e altri tricicli a motore

Il motocarro, derivato dalla fusione di una motocicletta e di un cassone, fu un veicolo largamente utilizzato nel trasporto merci e venne realizzato per la prima volta in Danimarca, alla fine del XIX secolo, alimentato da una propulsione elettrica.

Il primo motocarro di stampo motociclistico prodotto in serie viene attribuito alla casa statunitense Indian. Nel 1908 infatti, la compagnia presentò al grande pubblico un piccolo furgone dotato di sole 3 ruote, con il cassone posizionato frontalmente e il corpo di una monocilindrica da 500 cm³ sul retro. Il veicolo si ritagliò subito una specifica fetta di utenza e venne largamente utilizzato fin da subito dai venditori ambulanti di hot dog e gelati.</p>

Qualche tempo dopo, nel 1932, fu rilasciato l’Harley-Davidson Servi-Car.

La sua peculiarità era il cassone posteriore che lo rese il veicolo di servizio perfetto dapprima per le compagnie telefoniche, e in seguito anche per la polizia, rimanendo in produzione per 40 anni.

In Italia

La produzione italiana di motocarri è sicuramente la più significativa, ma in questo breve articolo ci soffermeremo solo sul ricordare alcuni dei modelli principali, come il primo motocarro italiano prodotto da MAS nel 1924, o il Guzzi Modello 32 del 1932, e anche la MM sviluppata per l’esercito italiano.

Per saperne di più clicca qui